News

#JPostMatch, Juventus-Udinese 2-0: vincere fa sempre bene

Tra il gelo torinese arrivano tre punti preziosi contro l’Udinese di Cioffi, utili per provare a dimenticare la sconfitta di San Siro e per continuare ad inseguire il quarto posto.

Serviva solo la vittoria, dopo la rimonta di settimana scorsa contro la Roma.

Arriva pur senza dare spettacolo ma tanto basta per ora. Grazie a questo successo i bianconeri salgono a quota 41punti in classifica, mentre i friulani restano fermi a 20.

Ottavo risultato utile consecutivo in campionato, ora si spera nella caduta di Milan, Napoli e Atalanta, rispettivamente contro Spezia, Bologna e Inter.

La Partita

Dopo venti minuti di sostanziale equilibrio, la Juventus sblocca la gara grazie alla rete del suo numero dieci, Paulo Dybala, che riceve palla in area di rigore da Kean e con il sinistro la deposita alle spalle di Padelli. Al 26′, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Cuadrado la sfera finisce tra i piedi di Kulusevski, il quale lascia partire una conclusione ribattuta da un giocatore friulano. Continuano ad attaccare i bianconeri e al minuto 32′ ci prova McKennie con un colpo di testa, sugli sviluppi di un cross arrivato dalla sinistra da Pellegrini, ma il suo tentativo termina alto sopra la traversa. Al 36′ primo squillo degli ospiti con un destro di Beto dal limite dell’area di rigore bloccato a terra senza troppi problemi da Szczesny.

Nella ripresa i ritmi continuano ad essere bassi e le emozioni poche: al 55′ ci prova Deulofeu direttamente da calcio di punizione, con la conclusione che termina alta sopra la traversa. Al 61′ è Cuadrado a provarci su calcio di punizione, con la sfera che viene respinta con i pugni da Padelli. Al 65′ buona azione offensiva dei bianconeri, conclusasi con sinistro di prima intenzione di Dybala, che esce a lato di un soffio. Al 70′ pericolosi i friulani con Beto, il quale riesce a girarsi nonostante la marcatura di Rugani e a lasciar partire una conclusione termina fuori di poco. Al minuto settantotto arriva il raddoppio dei bianconeri: splendida apertura sulla sinistra di Dybala, che libera il neo entrato De Sciglio, il quale lascia partire un cross al centro che trova la deviazione vincente di testa di McKennie, che sigla il goal del due a zero. All’ottantacinquesimo pericolosa l’Udinese sugli sviluppi di un angolo con Nuytinck, che colpisce il pallone di testa spedendolo di poco oltre sopra la traversa. All’87’ intervento sbagliato di Rugani a metà campo consente ai friulani di attaccare in superiorità numerica, con Success che va alla conclusione di sinistro, deviata sopra la traversa da un attento Szczesny. È l’ultima emozione della gara, con il triplice fischio finale dell’arbitro Giua che sancisce la vittoria della squadra di Allegri.

Si può fare meglio

Non ci sono dubbi sul fatto che si debba fare di più, sotto tanti aspetti: tecnicamente, tatticamente, come atteggiamento e tenuta mentale. Sicuramente il margine di miglioramento da qui a maggio non sarà elevato, è difficile lavorare sul campo a stagione in corsa, specie se si gioca ogni tre giorni; tuttavia, è doveroso dare il massimo e rendere al 110% rispetto alle nostre possibilità.

Menomale che c’è Weston

L’apporto del texano si sta rivelando importantissimo, unico per caratteristiche, macina chilometri e trova la rete con facilità, cosa rara nel nostro centrocampo.

Giovane, costato relativamente poco e con un ingaggio poco oneroso, rappresenta ciò che serve a questa squadra.

Appuntamento a martedì sera, Juventus-Sampdoria valida per gli ottavi di Coppa Italia; domenica Big Match per la lotta Champions, affronteremo i rossoneri a San Siro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...